• img
  • img
  • img

LAGO DI CORBARA E PARCO DEL TEVERE: NATURA INCONTAMINATA € 60 p.p.

 Lago di Corbara Da Orvieto Scalo inizia il bike tour e si prende la direzione per San Giorgio raggiungendo quindi  Colonnetta di Prodo, per poi proseguire sino a giungere al Parco Fluviale del Tevere, nell’ area a nord del Lago di Corbara.

E’ questa un’ oasi di verde e natura incontaminata, dove il Tevere si apre formando appunto il lago di Corbara, e costeggiandolo sul lato destro conduce al paese di Corbara. All'interno del Parco muoversi con la bici è in perfetta sintonia con l’ambiente,  la vegetazione è rimasta integra da secoli. Il territorio è coperto da leccete, querceti e castagneti, altra area è dei ginepri che si aggrovigliano con  piante rampicanti, tipico della macchia mediterranea. 


Nelle zone collinari vigneti ed oliveti presentano la vegetazione tipica: vini tipici quali Trebbiano, Grechetto, Malvasia sono eccellenze del territorio. Anche il luppolo, pianta ormai rara in altri ambienti qui testimonia l'integrità dell'area. 
La parte più a monte è ricca di boschi secolari, con una  flora rigogliosa ed importante. 


Per chi ama la natura è possibile passeggiare lungo le sponde del lago, visitare sempre con le e bikes le Gole del Forello, le insenature carsiche scavate dal Tevere e le splendide grotte che si aprono sui fianchi del lago nelle quali è possibile, su prenotazione e con guida esperta, effettuare visite speleologiche, tra queste la Grotta Bella e le Grotte della Piana.  Il lago di Corbara, oltre ad avere un grande interesse paesaggistico, è ritenuto dai pescatori sportivi uno dei  laghi del centro Italia più interessanti in particolare per la pesca alla carpa. 
Sui rilievi sono presenti cinghiali, daini e caprioli. Lungo le sponde del Lago di Corbara e di Alviano nidificano numerose specie di uccelli, tra i quali si registrano le folaghe, il martin pescatore, il falco pellegrino, l'airone cinerino e la poiana. 


Le caratteristiche del territorio non hanno solo un’importanza ambientale, ma anche storica nonchè culturale. Il Tevere, fin dal Pleistocene ha modellato la morfologia di questa zona d'Italia, mediante  l’ erosione ha plasmato colline e pianori, con i materiali trasportati ha determinato il colmamento delle pianure.

Con le e bikes ancor più si apprezzano gli scavi archeologici in corso che stanno portando alla luce siti etruschi e romani di grande interesse, come il porto fluviale che si trovava alla confluenza del Tevere con il Paglia.  Sia con il servizio rental che con il tour guidato, è giunto il momento di rientrare ad Orvieto.

Km.: 44
Dislivello: 568 m.
Durata: 5 h
Tipo di biciletta consigliata: Trekking o MTB
Grado di difficoltà: Medio

Si raccomanda di prendere visione della sezione UTILI

Strutture amiche:

Agriturismo Pomonte a Corbara
www.pomonte.it
 

Iscriviti alla nostra newsletter!


Iscriviti